Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


Roma – 20/05/2004 – Una ricompensa di 5000 euro




Gabriele PaoliniE’ quanto offre Gabriele Paolini a chi gli restituirà la telecamera scomparsa due settimane fa a Colleferro.


Lo scorso nove maggio, durante una serata al pub/ristorante Mississippi in cui il Profeta del Condom incontrava i giovani del luogo portando con sé la sua fedele videocamera Canon Video8, utilizzata in tante occasioni dal 2001 in avanti, è successo uno spiacevole incidente. Infatti, verso mezzanotte e venti, il presenzialista veniva avvicinato da cinque suoi fan (Matteo Neri, Damiano Buttarelli, Tiziano Micheli e i fratelli Emanuele e Vincenzo Rocchi, tutti di Olevano Romano), con la richiesta di fotografie ricordo e spiegazioni sulla sua attività.

Dopo pochi minuti, essendo Paolini impegnato a presentare in pubblico una sua amica pornostar, aveva chiesto al già citato Emanuele Rocchi la cortesia di tenergli la videocamera e di riprendere quello che sarebbe avvenuto. Ad un certo momento, il presenzialista non vedendo il gruppo degli amici in questione, ha chiesto spiegazione ai presenti, venendo a sapere che la compagnia era uscita dal locale pochi minuti prima. Raggiunti i ragazzi, Paolini ha chiesto di riavere la videocamera, ma si è sentito rispondere da Emanuele di averla poggiata su un tavolino e di non saperne più nulla.

A quel punto, il profeta si è recato al commissariato di Colleferro, dove è stata ratificata una denuncia per furto dagli ispettori Danilo Palone, Massimo D’Aprano e Saverio Aprea, che hanno mostrato una rara professionalità e un grande interesse per risolvere il problema. “Sono talmente affezionato a questa videocamera da offrire una somma ben superiore al suo valore di mercato”, ha detto Paolini. “Con questa macchina ho firmato tanti dietro le quinte dei miei inquinamenti e non riesco ad accettare l’idea di perderla. Intanto, ringrazio pubblicamente fin d’ora per il lavoro svolto gli ispettori di Colleferro e in particolare il vicequestore responsabile del commissariato Domenico Sannino”.









A cura di Gon

Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2004-05-20 (8256 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.044 Secondi