Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


COMANDO REGIONE MILITARE CENTRO BASE LOGISTICO-ADDESTRATIVA MILANO MARITTIMA: GABRIELE PAOLINI IL DECONTESTUALIZZATORE TV SCRIVE UNA LETTERA APERTA ALL'ATTENZIONE DEL DOTTOR PAOLO AZZOLINA.







Con molta gioia il 20 giugno 2013, alle ore 17.00, sono arrivato presso la sede del Comando Regione Militare Centro Base Logistico-Addestrativa, ubicato in una delle piu’ rinomate cittadine balneari dell’Emilia Romagna, Milano Marittima, in Viale Matteotti 184 (centralino: 0544-949339), al fine di raggiungere i mie 'sacri' genitori, il Generale dell'Esercito, Gaetano Paolini e mia madre, la cantante lirica torinese, Bice Bochicchio e tentare di riposarmi un pò. Caro Paolo, non ti nascondo che prima del 20 giugno ero seriamente preoccupato per la mia salute, a causa di molto 'stress' accumulato per le conseguenze di un intervento chirurgico al quale mi sono volutamente sottoposto. Ancora adesso sono in tensione per la mia salute, ma quanto meno, l'aver trascorso qualche giorno di 'relax', presso la Base Militare, mi ha dato tanti spunti positivi di riflessione!!!. Ho molta stima per la tua persona. Ho deciso di scriverti questa lettera aperta, quando ti ho visto ieri sera, sabato 21 giugno, nella tua stanza, 'pseudo-Direzione'. Eri lì seduto, con estrema umiltà dirigevi tutta la tua numerosa e professionale squadra. Oggi è un momento di crisi per il nostro 'martoriato' paese. Non ci sono soldi presso le casse delle Regioni; le città fanno fatica a far raccogliere la spazzatura. I mezzi di trasporto sono quasi al collasso. Presso i Commissariati di Polizia e le Stazioni dei Carabinieri, i pubblici ufficiali mi dicone che le stampanti non funziona e manca spesso il toner. Eppure noi italiani andiamo avanti. Il professionale poliziotto fa le sue notifiche a mano; l'autista dell'autobus porta avanti con dignità la sua corsa, nelle città italiane sempre più trafficate ed affolate di stranieri non in regola. Io sono per la totale accoglienza degli stranieri, caro Paolo; evviva gli stranieri, sempre che, quest'ultimi, lavorino e si adeguino alle nostre leggi. Le carceri stanno esplodendo. Le fabbriche stanno chiudendo. Insomma c'è molta tensione nel nostro straordinario bel-Paese. Io amo la mia nazione. Voglio pensare sempre positivo. Ieri sera, te lo giuro, vederti lavorare con tanta passionalità, mi ha aperto il cuore, mi ha commosso. Pensavo che per l'importante lavoro che tu fai, una stanzetta così piccola, forse non è la cosa più congeniale. Di certo non critico la Direzione della Base Militare, figurati, mi trovo così bene, però, un professionista come te dovrebbe contare su di una struttura che ti permetta di lavorare con più tranquillità.









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2013-06-22 (701 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.041 Secondi