Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


AL SUPERMERCATO SIR S. R. L. DI VIA ADRIANO FIORI 55 / ANGOLO VIALE KANT - ROMA (Telefono: 06-8278544).







Sono cresciuto, con gioia ed orgoglio, nel quartiere ‘Casal dè Pazzi’ di Roma. I miei genitori vennero ad abitare in questo residenziale e tranquillo quartiere della capitale, quando io avevo solo due anni. Innumerevoli sono i ricordi. Tanti gli episodi che mi legano a Casal dè Pazzi. Questo mio articolo lo voglio dedicare, con sentito affetto, al supermercato “Sir”, che ho visto, di anno in anno, crescere, trasformarsi sempre in meglio!!!.

Dietro alla grande professionalità dei tanti punti vendita “Sir” c’è, prima di tutto, la famiglia IMPERATORI. Ho un bellissimo ricordo di RINO IMPERATORI, colui che nel lontano 1967 aprì il primo piccolo punto vendita “Sir” a Roma. Rino era un signore di grande classe; aveva un sorriso ammaliante, bello come un ‘raggio di sole’. Purtroppo da diversi anni è venuto a mancare. A portare avanti il lavoro di Rino c’è sempre stata sua moglie, la Signora ANNA MARIA IMPERATORI, una donna di grande forza, una vera e propria ‘stakanovista’ del lavoro, come è suo figlio. Sin da ragazzino accompagnavo i miei genitori a fare la spesa. La primissima sede “Sir” che ho frequentato era ubicata in Via Adriano Fiori, dove attualmente c’è l’Ufficio Postale. Negli anni a venire la sede si è trasferita in Via Fiori 55 / angolo Viale Kant.

Dei supermercati “Sir” ho sempre apprezzato la grande cortesia e professionalità dei suoi dipendenti. Avendo per molti anni abitato nel quartiere Casal dè Pazzi ho frequentato, quasi esclusivamente, la sede della “Sir” in Via Fiori. Con il passare del tempo mi sono affezionato a molti dei dipendenti del supermercato romano. Su tutti il Direttore della “Sir” di Via Fiori, il Signor RENATO, un ottimo ‘Direttore d’orchestra’, un grande lavoratore, ‘amletico’, ‘shakespeariano’.

Ed ecco la squadra dei dipendenti “Sir” di Via Fiori. Mi scuso, sin d’ora, se non li cito tutti. La mia attenzione va, soprattutto, su quei dipendenti con i quali ho stretto un rapporto di particolare sintonia.

Devo essere molto schietto; il mio cuore batte per FRANCO, un giovane ragazzo che lavora nel reparto ‘salumi-formaggi’. Se si votasse per il più bel dipendente maschio della Sir, il vincitore sarebbe senz’altro lui. E’ un ragazzo molto educato; dolce come il miele d’arancio, delicato come un friabile grissino torinese. Ha gli occhi che emanano luce positiva. Mi è capitato più di una volta, mentre facevo la spesa, di parlare con lui della mia attività pubblica, della mia e della sua vita. Per come l’ho conosciuto posso essere più che certo che, dai suoi genitori, gli è stata impartita una pura e preziosa educazione!!!. Al secondo posto dei più affascinanti dipendenti “Sir” metto DARIO, reparto ‘macelleria’. E’ il classico bel maschio italiano, frizzante come uno champagne, gustoso come un ‘profitterol’. Per quanto riguarda la più bella dipendente “Sir”, EMANUELA, reparto ‘panetteria’, batte tutte. Ogni volta che vedo Emanuela i miei occhi fanno festa!!!. E’ veramente deliziosa!!!. E’ bella come l’arcobaleno. Sembra uscita da un film di Walt Disney. Ad aiutare Emanuela, nel reparto ‘panetteria’, ci sono anche le brave DONATELLA e SILVIA Tra tutti i dipendenti “Sir” il più simpatico è LAMBERTO, reparto ‘macelleria’. Ha sempre il sorriso sul volto. E’ dinamico, ‘scoppiettante’. Di recente ho saputo che MARINO, reparto ‘macelleria’ è andato in pensione. Era un vero ‘stakanovista’ del lavoro. Il dipendente “Sir” più ‘istrionico’ è senz’altro SAVERIO, reparto ‘salumi-formaggi’. E’ un vero e proprio ‘vulcano in eruzione’. Con mio grande dispiacere non vedo, più da molto tempo, UMBERTO, reparto ‘ panetteria’; mi facevo con lui delle bellissime chiacchierate. L’ho sempre visto come un uomo molto buono, sensibile.

Presso il supermercato “Sir” di Via Fiori ci sono anche due dipendenti stranieri per cui provo molta ammirazione. Entrambi tengono alta la bandiera del proprio paese natale. ABDERRAHIM, chiamato, per abitudine, da tutti i suoi colleghi Gianni, è di nazionalità araba. Lavora nel reparto ‘frutta-verdura’. Se dovessi sceglieri il ‘jolly’ del supermercto “Sir”, la mia scelta cadrebbe senz’altro su Abderrahim. E’ un uomo profondamente onesto e con un grande cuore. Tiene molto alla sua famiglia ed ai suoi colleghi. Sono fiero di conoscerlo. E’ il classico straniero che si è saputo integrare nel nostro paese, con forza di volontà e professionalità. Encomiabile è anche MONIR, originario del Bangladesch; lui lavora nel reparto ‘frutta-verdura’ ed è un uomo di grande simpatia, dagli occhi buoni. Nel reparto ‘casse’ sono davvero tanti i ragazzi e le ragazze dipendenti “Sir”. Tutti sono veloci nei conti e cortesi. Tra questi c’è FRANCESCA, che ha un bellissimo sorriso; STEFANIA, donna di grande energia, in stile ‘Anna Magnani’; SERGIO, maestro di ‘pazienza’. Voglio concludere questo mio scritto citando il ragazzo di colore, VALENTINE, che, da moltissimi anni, oramai, vende articoli di biancheria intima e non solo, all’esterno del supermercato “Sir”. Ebbene, per quello che mi riguarda, non ricordo una sola volta che con il sole, la pioggia, i pochi gradi d’inverno ed i tanti d’inverno, si sia assentanto dal suo lavoro. In questi anni ho potuto vedere con i miei occhi ed ascoltare con le mie orecchie, decine e decine di persone, di svariata età, dargli fiducia. Non posso proprio immaginare di recarmi al supermercato “Sir” e non vederlo, lì fuori, con la sua grande dignità. Ogni volta che cade una bottiglia d’olio o di vino, vicino alle casse e non solo, lui si precipita con la segatura e la scopa e sistema tutto, in modo perfetto. Non potrò mai dimenticare, un giorno, quando l’ho visto aiutare due anziane signore nel caricare la spesa nella loro macchina ed accompagnarle fino a casa, facendo anche il loro autista. Le due anziane donne erano in compagnia di un ragazzo disabile. Ve lo posso giurare, in quell’occasione mi sono commosso!!!.

GABRIELE PAOLINI, L’ARLECCHINO DELLA TV.









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2010-12-14 (2278 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.045 Secondi