Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


GABRIELE PAOLINI HA QUERELATO ANTONIO LUPO, PROPRIETARIO DELLA LUPOMOOB SAS ED IL SUO SEGRETARIO, IL SIGNOR ANTONIO CHIEPPA.







ANTONIO LUPO, PROPRIETARIO DELLA “LUPOMOOB SAS” DI TIVOLI, IN PROVINCIA DI ROMA E’ SEMPLICEMENTE UN POVERO DISGRAZIATO TRUFFATORE!!!. IL SUO SEGRETARIO, IL SIGNOR ANTONIO CHIEPPA E’ UN GRANDISSIMO BUGIARDO E MALEDUCATO!!!.





QUI DI SEGUITO VIENE PUBBLICATA LA QUERELA INTEGRALE DEL PRESENZIALISTA TV GABRIELE PAOLINI, PRESENTATA CONTRO LUPO E CHIEPPA, L’11 NOVEMBRE 2010, PRESSO IL COMMISSARIATO DI P.S. DI TIVOLI.

Il sottoscritto Gabriele Paolini, nato a Milano il 12.10.1974, ai fini del presente atto domiciliato presso lo studio dell’Avv. Massimiliano Kornmuller, in Roma, Via Ippolito Nievo 61, con il presente atto intende portare a conoscenza dell’Autorità in epigrafe circostanze accadute alla stessa, perchè si proceda nei confronti del Signor ANTONIO LUPO, rintracciabile a Tivoli, provincia di Roma, in Via Campitelli 117 (recapito telefonico:0774-635355) e dei responsabili di quanto in seguito descritto e comunque per gli immediati atti di giustizia. 


All’inizio di aprile 2010 il mio piu’ importante amico, il noto fotografo LELLO CLEMENTE (voglio sottolineare e, ne sono certo, che in questa brutta avventura capitatami, il Signor Clemente ha agito con la massima onesta’), residente a Rotondi, provincia di Avellino, in Piazza Vittorio Emanuele 30 (raggiungibile telefonicamente presso i numeri: 0824-843884 / 349-1265901) mi paleso’ che c’era un’azienda, specializzata nella produzione di barrette proteiche ed energetiche, denominata “LUPOMOOB SAS”, che ha sede a Tivoli, provincia di Roma, in Campitelli 117, cap 00019 (recapito telefonico: 0774-635355), di proprieta’ del sopracitato Signor Antonio Lupo, che era desiderosa di avermi come “Testimonial”, al fine di utilizzare la mia notorieta’ nazionale ed il mio personaggio pubblico, per riuscire a pubblicizzare al meglio i propri prodotti ed, in particolare, nel coinvolgermi nel lancio pubblicitario del nuovo marchio “Bis Vrocein”. Ovviamente rimasi entusiasta della notizia e risposi al Signor Clemente che ero ben lieto di conoscere i responsabili della “Lupomoob”. Cosi’, a fine aprile 2010, incontrai a Rotondi, in provincia di Avellino, il Signor DONATO PONSANTO, ‘Direttore Commerciale’ e ‘Responsabile Divisione Salute & Benessere’, della “Lupomoob” (del Signor Ponsanto non conosco la residenza, ma ho solo i suoi numeri telefonici e la sua email: 360-272493 / donatoponsanto@libero.it) ed il Signor GIAN FRANCO PIRONE, di professione “Personal Wellness” ed uno dei rappresentanti territoriali della “Lupomoob” (residente a Rotondi, provincia di Avellino, raggiungibile telefonicamente ai numeri: 0824-843732 / 347-5334278 / info@tgfarma.it ). Il Signor Ponsanto ed il Signor Pirone, mi confermarono l’interesse dell’azienda, per la quale lavoravano, la “Lupomoob”, di avermi appunto come ‘Testimonial’. Nei giorni successivi all’incontro con Ponsanto e Pirone, conobbi telefonicamente il proprietario della ditta “Lupomoob”, il Signor Antonio Lupo, che mi confermo’, ovviamente, la sua volonta’ nell’avermi come “Testimonial” e mi disse che per il mio impegno, al fine di pubblicizzare i prodotti della ditta ed, in particolare, il nuovo marchio “Bis Vrocein”, nel corso di un intero anno, avrei avuto un guadagno pari a 4000,00 euro. E, mi sottolineo’, anche che alla firma del contratto avrei avuto i primi 1000,00 euro!!!.

Venerdi’ 7 maggio 2010, nel tardo pomeriggio, a Roma, presso l’abitazione dei miei genitori, in presenza anche del mio amico fotografo Lello Clemente, sopracitato, i Signori Ponsanto e Pirone mi sottoposero una ‘Bozza Contrattuale’ (che allego alla mia querela), che firmai, per impegnarmi ad essere per un intero anno ‘Testimonial’ dell’azienda “Lupomoob”. A tale ‘Bozza Contrattuale’, vennero fatte, su mia richiesta, delle piccole modifiche. Pertanto, sulla ‘Bozza Contrattuale’, per volonta’ dello stesso Signor Ponsanto venne inserita la data del 12 maggio 2010. Il Signor Ponsanto si prese l’impegno orale, poi non mantenuto, non credo per colpa sua, di farmi avere, per posta, entro il giorno 11 maggio 2010, l’”Accordo Commerciale”, definitivo, con tutte le modifiche apportate. Se avessi dunque ricevuto l’11 maggio 2010 tale ‘Accordo’, nella sua completezza, avrei avuto tutto il tempo, entro la data 12 maggio 2010, per farlo riavere alla Ditta “Lupomoob”, nuovamente firmato. Ma purtroppo, per posta non ricevetti niente!!!. Il Signor Ponsanto si scuso’ telefonicamente per non avermi fatto pervenire l’”Accordo Commerciale” e mi assicuro’ che, a breve, me lo avrebbe dato di persona e che all’atto della firma dell’Accordo mi avrebbe dato 1000,00 euro, cosi’ come aveva deciso lo stesso proprietario della “Lupomoob”, il Signor Antonio Lupo. L’occasione per firmare l’Accordo Commerciale, nella sua completezza, avvenne Domenica 6 giugno 2010, intorno alle 13.30, all’interno dello studio fotografico del sopracitato Lello Clemente, in Piazza Vittorio Emanuele 30, a Rotondi, in provincia di Avellino. Il 6 giugno 2010 fu lo stesso Donato Ponsanto a sottopormi, per la firma, l’Accordo Commerciale con le modifiche apportate da Antonio Lupo, alla presenza di Lello Clemente, di sua moglie, Virginia e di Gian Franco Pirone. Dunque io firmai l’Accordo che allego alla mia querela (tengo a precisare che l’Accordo Commerciale definitivo, da me firmato, per volontà del Signor Lupo, ha impresso la stessa data della ‘Bozza Contrattuale’, ovvero il 12 maggio 2010. Tale bozza l’avevo firmata, come detto sopra, in data 7 maggio 2010). Preciso che il 6 giugno 2010, prima della firma del contratto, come per accordi presi con Antonio Lupo, in qualita’ di ‘Testimonial’ della ditta “Lupomoob”, dalle 09.30 alle 13.00, ho presenziato ad una gara ciclistica, tenutasi a Rotondi, durante la quale ho pubblicizzato le barrette energetiche “Bis Vrocein”, prodotte apppunto dalla “Lupomoob”. Durante la mattinata ho consegnato a ciclisti e cittadini diverse barrette “Bis Vrocein” ed ho anche rilasciato, in qualita’ di ‘Testimonial’ della “Lupomoob” un’intervista alla televisione privata della regione Campania, denominata NTR 24 (l’intervista, da me rilasciata, e’ rintracciabile all’interno del sito internet www.ntr24.tv). Sempre il 6 giugno 2010, durante la gara ciclistica, Donato Ponsanto mi ha presentato personalmente il Signor Antonio Lupo. Con quest’ultimo ho potuto parlare per circa un’ora; dovendo poi il Signor Lupo, in tarda mattinata, lasciare Rotondi per impegni di lavoro, lo stesso mi disse che alle 13.30 Donato Ponsanto mi avrebbe fatto firmare l’Accordo Commerciale, cosa che poi avvenne.

Dopo aver firmato l’Accordo Commerciale, richiesi al Signor Ponsanto la prima parte di denaro che mi spettava, ovvero 1000,00 euro. Lo stesso Ponsanto mi rispose che dovevo far avere alla “Lupomoob”, via email, le coordinate di un conto corrente postale sul quale mi sarebbero stati versati i primi 1000,00 euro. In data 10 giugno 2010 inviai, alla “Lupomoob”, una prima email, che allego alla mia querela, dove fornivo tutti i dati per l’accredito dei soldi che mi spettavano. A quell’email non ho avuto, a tutt’oggi, alcuna risposta. Voglio anche precisare che l’Accordo Commerciale, da me firmato, con la “Lupomoob” prevedeva anche che, una volta al mese, mi venisse recapitato a Roma, un cartone, all’interno del quale vi sarebbero stati 9 espositori da 30 pezzi di barrette energetiche, per mio uso promozionale. Sottolineo che purtroppo non ho mai ricevuto alcun pacco!!!. Venerdi’ 25 giugno 2010 ho inviato una nuova email, che allego alla mia querela, all’attenzione del Dottor Lupo, al fine di richiamare l’attenzione sull’Accordo Commerciale che avevo firmato e sui primi 1000,00 euro che mi si dovevano riconoscere. Anche per questa seconda email non ho ricevuto alcuna risposta. Venerdi’ 9 luglio 2010 e’ successo un episodio molto grave. Ho chiamato alle 09.56 la ditta “Lupomoob”. Al centralino della ditta ha risposto il Signor ANTONIO CHIEPPA, che si e’ presentato come Segretario del Dottor Lupo. A quest’ultimo ho palesato le mie difficolta’ nel comunicare con lo stesso Lupo. Ho anche precisato al Signor Chieppa che non avevo ricevuto alcuna risposta alle mie email e che non avevo avuto, per posta, alcuna spedizione di barrette di cioccolato. Il Signor Chieppa, di tutta risposta fu profondamente scoretto e mi offese, via telefono, cosi’ apostofrandomi: “A, lei e’ il frocio della TV. Non mi rompa il cazzo!!!”. Finalmente il 17 luglio 2010, alle ore 12.00, riuscii a parlare a telefono con il Dottor Lupo che invento’ mille scuse, tra l’altro veramente poco credibili e sostenne che non era al corrente che io avessi firmato l’Accordo Commerciale, in data 6 giugno 2010. A quel punto io domandai allo stesso Lupo se il suo Direttore Commerciale non gli avesse fatto avere la copia delll’Accordo Commerciale che io avevo regolarmente firmato, in quell Rotondi. E il Dottor Lupo mi rispose che il suo Direttore Commerciale, il Signor Ponsanto, sopracitato, non gli aveva fatto avere alcunche’. All’inizio di settembre 2010 venni a sapere dal Signor Ponsanto che l’Accordo Commerciale era stato fatto avere regolarmente al Dottor Lupo. Ho aspettato con pazienza tutto il mese di settembre ed ottobre. Negli ultimi giorni di ottobre ho tentato nuovamente di contattare via telefono il Dottor Lupo, in quanto volevo sottolineare tutto il mio disappunto per come ero stato trattato. Di tutta risposta il 3 novembre 2010 sul mio cellulare (338-6378328), intorno alle ore 16.00, ho ricevuto una bruttissima telefonata, giunta da parte di ignoti, dove mi e’ stato cosi’ detto: “Scordati della ‘Lupomoob’. Scordati dei soldi. Se non fai come ti diciamo, ti daremo tante di quelle botte, che neanche immagini!!!”. Alla mia querela allego anche un’esemplare, in originale, di volantino dal titolo: “La barretta che non disturba”. Ho personalmente distribuito ben 1000 di questi volantini, al fine di pubblicizzare le barrette energetiche di cioccolato. Tengo a precisare che gli allegati che produco, insieme alla querela, sono composti da 6 fogli, grandezza A4. Su You Tube possono essere visti due video di due mie ‘performance’ durante le quali ho pubblicizzato le barrette “Bis Vrocein”. Qui di seguito inserisco i link dei video in questione.

http://www.youtube.com/user/LELLOCLEMENTEfoto#p/u/8/3GCNWSHjEYU

http://www.youtube.com/user/LELLOCLEMENTEfoto#p/u/7/dlob2GcGTWM

Con il presente atto l’esponente Gabriele Paolini, nato a Milano il 12.10.1974, domiciliato in Roma, Via Ippolito Nievo 61, presso e nello studio dell’Avv. Massimiliano Kornmuller, dichiara di querelare i responsabili dei fatti sopracitati e di ogni altro soggetto che sarà individuato quale responsabile delle condotte sopra descritte, per tutti quei reati che possano ravvisarsi dall’esame dei fatti sopra esposti e dalle risultanze delle ulteriori indagini. Dichiara il sottoscritto di opporsi fin d’ora alla definizione del procedimento con la forma del decreto penale di condanna o con le definizioni alternative innanzi al Giudice di pace penale. Chiede, inoltre, fin d’ora di essere avvisato, ai sensi dell’art. 408, II co., c.p.p. e seguenti, in caso di richiesta di archiviazione e ciò al fine della opposizione prevista dagli articoli seguenti.









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2010-11-13 (2975 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.045 Secondi