Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


DA VITERBO CON AMORE: GIOVANNA SIBILLA, LA PORNOSTAR PIU' AMATA DA PAOLINI




Gabriele Paolini e Giovanna Sibilla – Clicca per vedere l’immagine ingranditaGiovanna Sibilla, oltre ad essere una celebre pornostar, è anche una grande amica e sostenitrice di Gabriele. Conosciamola meglio, grazie ad una presentazione del Profeta del Condom e ad un’intervista che ci ha concesso.


GABRIELE PAOLINI CI PARLA DI GIOVANNA SIBILLA
Ho conosciuto Giovanna nel 1997 grazie ad un amico comune giornalista, Antonello De Pierro, che me la consigliò per una serata al Ciak in cui festeggiavo il mio compleanno. Mi colpì subito la sua esuberanza e la sua spontaneità, entrambe qualità rare quando si ha a che fare con professionisti di questo settore. Da lì in poi, il nostro rapporto si è intensificato, tanto da farmi ritenere Giovanna una delle mie migliori amiche.
In questi anni, posso dire che Giovanna, nelle decine di serate pubbliche che abbiamo organizzato insieme, si è sempre distinta per la grande professionalità e puntualità. Inoltre, tra le persone che conosco, lei è sicuramente stata una delle più sensibili verso la mia battaglia per la riduzione del costo del profilattico. Di tutti gli episodi che ci hanno visto protagonisti, mi fa piacere ricordare quando, nel 1998, mi presentai con lei in triciclo davanti a Palazzo Chigi, per protestare contro la revoca della mia patente (vedi la notizia relativa). Più recentemente, andammo al mare a Ostia e, intorno alle 22.00, mentre decine di pescatori erano intenti al loro lavoro, Giovanna li allietò con uno strip che non mancò di suscitare l’entusiasmo dei presenti.
Per concludere questo mio intervento, aggiungo solo l’augurio che la simpatia e la bontà d’animo di Giovanna vengano trasmessi ai suoi stupendi figli.

Gabriele Paolini


Clicca sull'immagine per vedere la foto ingranditaINTERVISTA A GIOVANNA SIBILLA

Come definiresti la tua attività? Come hai iniziato?
Attualmente, sono molto richiesta per spettacoli, feste private e addii al celibato. Ho iniziato la mia carriera in un club privato, sempre dalle parti di Viterbo dove vivo. Da lì, grazie al grande successo riscosso, sono stata contattata da tanti registi e attori e ho sempre continuato questa attività con tanta passione. L’unica cosa che mi dà fastidio è che non ho mai tempo per fare tutto.

Avevi anche un locale a Viterbo, La Bambola. Ce ne vuoi parlare?
Sì, l’ho aperto cinque-sei anni fa, ma l’ho chiuso l’anno scorso. Non posso certo lamentarmi dei risultati, considerando la grande popolarità avuta. Il problema è che dovevo fare tutto da sola, rimanendo lì dentro notte e giorno, cosa che mi impediva ogni genere di spostamenti, anche nei weekend. Ho fatto una scelta di vita, insomma.

Puoi parlarci dei professionisti che hai incontrato nel mondo del cinema?
In questi anni, ho lavorato un po’ con tutti, gente come Dario Lussuria o Giorgio Grande, per intenderci. Ovviamente, non posso non ricordare Rocco Siffredi, che è una persona simpaticissima e soprattutto ha un cazzo grosso, cosa che a me fa impazzire.

Tu hai dei figli. Come vivi il ruolo di madre?
Sì, ho due figli. Un ragazzo di ventitré anni e una figlia minorenne, che per ovvie ragioni devo ancora seguire. Io sono molto attaccata a loro e cerco di passare tanto tempo insieme, anche se gli impegni sono tanti. Ma, alla fine, mi dico che non è il caso di pensare solo al lavoro, perché i figli sono l’unica cosa che rimane nella vita.

Quali sono gli uomini che ti piacciono di più?
Io voglio avere un uomo deciso, soprattutto di carattere, e non certo gli uomini deboli e complessati che ci sono oggi. Insomma, un uomo con i coglioni. Forse sarà per questo che non ho nessuno vicino. Infatti, una storia importante che avevo è finita a causa della mia attività, perché lui non sopportava le voci che giravano sul mio conto. Adesso sto bene da sola. D’altronde, credo che chi fa questo lavoro possa legarsi solo ad altri colleghi.

Clicca sull'immagine per vedere la foto ingrandita Come hai conosciuto Gabriele? Cosa pensi di lui?
Mi ricordo di averlo conosciuto tanti anni fa durante una serata al Ciak, un locale di Roma. Devo dire che lui mi piace molto per come si comporta e per come si presenta al pubblico. Lo descriverei come una persona molto aperta e socievole.

Cosa vuoi dire ai nostri lettori?
Alle donne do un consiglio: vivete il sesso senza tabù, non siate troppo fredde. Per quanto riguarda gli uomini, mi piacerebbe conoscere un po’ di ragazzi superdotati e pischelli (ovviamente maggiorenni), ai quali potrei dare una dimostrazione delle mie capacità. Chi vuole, può contattarmi al 346-0840873 ( tutti i giorni, compresi i festivi / ore 10.00-20.00 ) o inviarmi mail all'indirizo: edizionipaolini@libero.it









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2004-04-22 (125432 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.044 Secondi