Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


Roma – 15/04/2004 – Dov’è Berlusconi?




Gabriele Paolini e sua madreMentre in Iraq gli avvenimenti prendevano una piega drammatica, il nostro Presidente del Consiglio decideva di non rimandare il suo viaggio in Sardegna. Il motivo? Pensava che la notizia della morte del nostro connazionale fosse un falso…


Infatti, stamattina Bice Bochicchio, la madre di Gabriele Paolini, colta dall’indignazione per l’atteggiamento del Premier, ha deciso di procurarsi il numero della segretaria personale di Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi e di chiamarla per avere maggiori informazioni. Nonostante la madre di Gabriele si tenga ben lontana dalle iniziative del figlio, ha avuto il desiderio (comune a molti cittadini) di sottolineare, in un momento di “totale commozione e dolore”, la sua personale indignazione nei confronti dell’assenza da Roma del Presidente del Consiglio.
Così, alle ore 8.58 di stamane ha parlato con una delle sue segretarie, alla quale ha espresso il suo disappunto. Ma la risposta ricevuta non solo non l’ha soddisfatta, ma l’ha profondamente adirata. Infatti, la collaboratrice del premier ha sostenuto che l’assenza del Presidente da Roma fosse dovuta ad una sua scelta ben precisa, in quanto era convinto che la notizia arrivata fosse falsa. La signora Bochicchio, infuriata per la risposta, ha bruscamente interrotto la telefonata. Successivamente, alle 09.05, ha chiamato la sala stampa di Via del Plebiscito per denunciare l’accaduto, affinché si prendessero disposizioni verso la segretaria in questione. In quest’occasione, per fortuna la persona al telefono si è dimostrata molto più comprensiva della sua collega.

Ma anche a livello mediatico, ieri è stata una giornata molto triste. “La cosa che mi ha più stupito è il fatto che Rai Uno durante la kermesse dei David di Donatello, quando sono affiorate le prime voci della morte della guardia privata, abbia deciso di interrompere la trasmissione per solo un paio di minuti”, ci ha detto Gabriele Paolini. “Ma subito dopo la trasmissione è continuata come se nulla fosse, per poi essere nuovamente interrotta quando ci si è resi conto dell’assurdità della situazione. E, durante la trasmissione di Vespa, mi ha scandalizzato il ministro Frattini che, pur di non abbandonare la trasmissione televisiva, è venuto meno ai suoi doveri istituzionali. Infine, mi sembra incredibile che i parenti degli altri ostaggi siano riusciti a rimanere collegati con la trasmissione”.









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2004-04-15 (25570 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.044 Secondi