Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


ESCLUSIVO: LETTERA INEDITA CHE GABRIELE PAOLINI SCRISSE, CIRCA UN ANNO FA, AL SUO GRANDE AMORE ROBERT BERNOCCHI, PRIMA DEI LORO RAPPORTI SESSUALI A PAGAMENTO, CHE HANNO CAUSATO LA ROTTURA DELLA STORICA AMICIZIA TRA I DUE







Roma, lunedì 9 agosto 2005 – ore 4.53

A ROBERT BERNOCCHI, 10,100,1000…….10 Monica Massi, 100 Asia, 1000 Marco Dionisalvi!!!.

Cinema Caravaggio, sale da biliardo, bowling, sale cinematografiche, macchina Nissan, casa di Via Michelangelo Tilli, casa zona Monte Mario, casa zona Togliatti…

Ogni luogo parla di te, ogni momento vissuto a tuo fianco, un ricordo indelebile. Ogni circostanza un profumo. Quelle volte che mi hai dato un passaggio sul tuo motorino: 6 volte, in circa 10 anni, di frequentazione. Tutte catalogate, tutte nella mia testa, nel mio cuore. Credimi, anche se sarà, per te, difficile, non c’è solo malizia, non c’è solo desiderio sessuale. Tu sei colui che ha scandito, da sempre, da quando ti ho incontrato la prima volta, per il “fatal destino”, lungo il percorso della nostra vita, il battito del mio cuore. Sei tra le realtà della mia vita, per le quali ha senso ringraziare il Signore di esistere. Gabriele Paolini, infatti, non è né una ‘mora selvatica’, né un ‘pinolo’, né una ‘tigre’. Le ultime tre realtà che ho citato, sono tutte creature del Signore, ma non hanno il potere della ‘chiara comunicazione’.

Certo, anche loro, in un modo del tutto particolare, comunicano, ma “l’animale uomo”, ha qualche cartuccia in più. Noi esseri angelici, diabolici, abbiamo la fortuna di una comunicazione, abbastanza conosciuta, codificata, chiara, ai più. Da quando ci siamo tuffati nell’impresa sito, ti ho finalmente avuto più vicino a me.

Ringrazio il Signore, tutti i santi giorni, nel non aver mai accettato, in passato, le varie proposte avute, di realizzare dei siti, utilizzando il mio personaggio pubblico. Ho avuto, in questo periodo e più precisamente dall’ottobre 2003, il più bello della mia vita, la possibilità di frequentarti di più, di averti affianco a me, quasi in continuazione. Ho imparato ad ascoltare il mio battito del cuore. Il mio cuore ha tanti battiti…x, per mia madre, y, per mio padre, z per Silvia, b?, per Rossella e Marinella, entrambe sorelle da me querelate, ma che amo molto, !!!, per Emilio Fede ed un ‘battito infinito’, per ROBERT BERNOCCHI, che amo a dismisura.

I peli del mio corpo, la pelle, vicino a te, si elettrizzano. Il mio sguardo non ha più confini, la mia mente, si libera di tutti i fantastici, ma a volte, di peso insopportabili, pensieri: Emilio Fede, il TG1, il TG5, le querele, le inculate, con conseguenti sborrate varie, gli orgasmi a ripetizione, che mi fanno godere, ma che, sempre di più, svuotano terribilmente la mia persona…

Vedi, con te, riesco ad essere molto schietto, sincero, senza ipocrisie. Come tutti gli esseri umani, ho i miei lati negativi, le mie malattie. E tu, caro Robert, perché non provi a ‘toglierti’ quel “dente avvelenato”, che ogni tanto, nel corso della tua vita, ti ferisce la lingua, ti fa ‘lacrimare il cuore’?. Cerca sempre di essere TE STESSO, non nascondere le tue emozioni, i tuoi desideri sessuali. Niente ipocrisie!!!. Per quel dente avvelenato, io ti posso aiutare, non avere paura, fidati di me.

Non hai idea di quanto io possa soffrire, nel vedere nel tuo sguardo, qualcosa di NON ESPRESSO. Spesso hai uno sguardo triste, dettato da una non facile crescita in famiglia, con dei genitori che tu non ami affatto. Anch’io, come ben sai (come poche persone, che mi circondano), ho vissuto momenti difficili, nel corso della mia esistenza. Ma credimi, ogni istante della mia vita è uno ‘scoppiettare’ di emozioni, dolorose, intense, gioiose, che non cambierei con nulla al mondo!!!.

Impara anche te, caro Robert, che si può esternare ad un amico il proprio dolore; ti può cadere dal tuo volto ‘angelico’, ‘efebico’, una lacrima. Falla cadere ed io, da fedele amico, amandoti fortemente, saprò raccoglierla.

TI AMO,

l’artista Gabriele Paolini

N.B.: La vita è piena di SORPRESE!!!. E’ passato un anno ed il mio rapporto con ROBERT BERNOCCHI è decisamente cambiato. I lettori del mio sito possono scrutare i tanti articoli che ho dedicato al Bernocchi. Ricevo decine e decine di email e telefonate, da tutt’Italia, di gente che mi chiede maggiori dettagli su quello che è successo tra me e Robert. Con il tempo prometto, a tutti, di essere più esplicito. Per adesso concludo con questo concetto: GABRIELE PAOLINI HA AMATO, AMA ED AMERA’ PER SEMPRE IL SIGNOR ROBERT BERNOCCHI. LO ‘SQUALLIDO MARCHETTARO’ CHE, IN REALTA’, E’ ROBERT BERNOCCHI, CRITICO CINEMATOGRAFICO ED AUTORE DEL SITO DI CINEMA, www.badtaste.it, ha amato esclusivamente I SOLDI DI GABRIELE PAOLINI, GRANDISSIMA PUTTANA, CAPACE DI PAGARE MIGLIAIA DI EURO PER DELLE SCOPATE, SI, MERAVIGLIOSE, MA DECISAMENTE COSTOSE!!!. SE E’ SACROSANTO CHE IL DENARO OFFERTO PUO’ SVILIRE UN RAPPORTO SESSUALE E DI PROFONDA AMICIZIA, E QUI, GABRIELE PAOLINI E’ COLPEVOLE DI ESSERE STATO ‘DIAVOLO TENTATORE’, E’ ALTRETTANTO EVIDENTE CHE ACCETTARE DEL DENARO E PROSTITUIRSI, COSA CHE HA FATTO RIPETUTAMENTE IL SIGNORINO, ROBERT BERNOCCHI, CON GABRIELE PAOLINI, CON TUTTO CHE ALL’EPOCA DEI FATTI, LO STESSO BERNOCCHI ERA PURE FIDANZATO, CON TANIA CLERICUZIO, HA UNA CHIARA RESPONSABILITA’!!!. PAOLINI NON NASCONDE A NESSUNO IL SUO ESSERE TROIA AL 100%!!!. IL SIGNOR ROBERT BERNOCCHI ABBIA LE PALLE, E PAOLINI SOTTOLINEA CHE LE HA, ABBONDANTI, DI ESPLICITARE A TUTTI CHE E’ UNO ‘SQUALLIDO MARCHETTARO’!!!.









BY L'ARTISTA GABRIELE PAOLINI

Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2005-08-10 (9462 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.040 Secondi