Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


GIANLUCA NICOLETTI, NOTO CRITICO TELEVISIVO, PARLA DI GABRIELE PAOLINI. "IL PROFETA DEL CONDOM", DI RISPOSTA LO INVITA A CENA E...





CONDANNATO IL LADRO DI IMMAGINI

"LA STAMPA " - 10 MAGGIO 2005

Gianluca Nicoletti

Dopo anni di appostamenti in ogni luogo liturgico Gabriele Paolini ha finalmente raggiunto il suo scopo. Un giudice lo ha condannato per "interruzione e turbativa di pubblico servizio". Il giovane ha la vocazione all'automartirologio, sicuramente non sarà la minaccia di quei tre mesi di carcere a farlo desistere dal continuare imperterrito ad alimentare, giorno dopo giorno, la sua ansia di esistenza. Per lui vivere significa rubacchiare inquadrature dietro alle spalle di impassibili telegiornalisti in diretta. Il giudice di Roma Stefania Castagnoli ha inflitto la pena per un'incursione in un Tg della Rai, la sentenza apre un interessante dibattito: a chi appartiene lo spazio delimitato da un'inquadratura? Il Paolini è sicuramente un megalomane, indossa la collana di preservativi solo per richiamare ulteriore attenzione sulla sua capelluta persona.

Qui non c'entrano le battaglie civili, se il figurante abusivo scoprisse che una collana di teste d'aglio o di scamorze fosse più utile al suo delirio d'apparire se la infilerebbe, gettando senza rimpianti i condom alle ortiche. Lui ci si tuffa a capofitto, ma a tutti, esibizionisti e narcisi compresi, capita di essere controllati ogni giorno da un sistema di videosorveglianza. Diamo oramai per scontato che, ad una telecamera, sia lecito impossessarsi di ogni nostra quotidiana normalità o follia. Nessuno ci vieta di fare quello che ci pare, esclusi naturalmente i reati contro il patrimonio o le persone, quando siamo sotto l'occhio elettronico di qualsiasi banca, supermercato o area di sicurezza.

Perché, se invece la telecamera è appendice televisiva, chiunque venga inquadrato per la stessa strada deve essere di suo gradimento? Si può far parte della "gente" di sottofondo a un collegamento della tv solo se la nostra presenza non disturba la rappresentazione, ma è funzionale alla stessa. Paolini però rompe le scatole, rovina l'atmosfera. Non si è fermato mai, neppure di fronte ai disastri, ai morti, ai funerali. Non c'è lacrima catodica, crisi politica, cronacaccia o telepettegolezzo che non porti impresso come bollino di qualità qualche frame della sua nera silhouette. I conduttori temono come la peste il suo fiato sulla nuca, i cartelli ingiuriosi che brandisce, l'onta della profilattica ostentazione. Il matto ora sarà punito, ma la sua condanna ci ha fatto capire che ogni pezzo di strada, se lambito dall'occhio di una televisione, diviene all'istante, proprietà della televisione stessa. Ognuno di noi dovrebbe ribellarsi al solo pensiero che, davanti alla facciata di un palazzo istituzionale, all'atrio di una scuola, in un qualsiasi angolo della città, se inquadrato, sia obbligato a compiacere sempre le regole della cerimonia televisiva di cui entra a far parte.

GABRIELE PAOLINI RISPONDE A NICOLETTI.

21 GIUGNO 2005

Caro Gianluca, mi permetto di darti del tu, anche se non abbiamo, per adesso, mai fatto SESSO ASSIEME!!!. Eh, si, perché tu ti sei permesso, pubblicamente ed, in più, in prima pagina sul terzo più diffuso e letto quotidiano POLITICO italiano, di darmi del MEGALOMANE e del MATTO. Ti ringrazio molto per la tua ampia LIBERTA' D'ESPRESSIONE, perché mi dai, cosi, la possibilità di replica. Solitamente e, per molto meno, ho l'abitudine di QUERELARE, nell'arco di 24 ore, chi mi ha ingiuriato, offeso o, peggio, picchiato.

Potendo contare su due VALIDISSIME ed AGGUERRITE squadre di AVVOCATI, capitanate dai Legali Massimiliano Kornmuller e Lorenzo La Marca, in media presento una querela ogni 20 ore. Eh, si, hai capito bene. E come se ti vedessi.Chissà che faccia hai fatto. Avrai sicuramente detto: "Questo ha molto tempo e tanti soldi da spendere". Bé, caro GIANLUCA NICOLETTI DEI MIEI STIVALI, consentimi, SONO CAZZI MIEI.!!!.

Vorrei, qui di seguito, sottolineare solo qualche aspetto:

1) MEGALOMANE e MATTO dallo a chi tu conosci personalmente, magari al tuo dentista che ti ha bucato la lingua o al tuo farmacista che ti ha dato per scherzo una scatola di preservativi scaduta, sempre che tu faccia DEL SESSO!!!.

2) Il fatto che io sia un personaggio pubblico, non ti permette, certo, di offendermi o ingiuriarmi pubblicamente. E' proprio curiosa la vita. Nel tuo pezzo, che hai scritto per "LA STAMPA", tu STESSO così dici: "ESCLUSI NATURALMENTE I REATI CONTRO IL PATRIMONIO O LE PERSONE". E tu caro Gianluca, hai commesso scrivendo il tuo articolo, un reato contro LA PERSONA e, più precisamente, il reato di 'DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA'!!!.

3) Tu scrivi: "SE IL FIGURANTE ABUSIVO SCOPRISSE CHE UNA COLLANA DI TESTE D'AGLIO O DI SCARMORZE FOSSE PIU' UTILE AL SUO DELIRIO D'APPARIRE SE LA INFILEREBBE, GETTANDO SENZA RIMPIANTI I CONDOM ALLE ORTICHE". Ma dico, caro Gianluca, ma ti sei mai fatto un giro sul mio SITO INTERNET UFFICIALE, www.gabrielepaolini.it ?. Hai mai cercato il mio nome e cognome sul MOTORE DI RICERCA GOOGLE?. Ebbene, caro Gianluca, dei MIEI 'GOLEM', ci sono oltre 35.000 citazioni, nel bene e nel male, che mi riguardano. Ma lo sai quanti preservativi ho regalato in Italia ed all'estero, a partire dal gennaio 1997 ?. Lo sai quante lettere e scioperi della fame e della sete ho portato avanti, affinchè qualche MINISTRO DELLA SALUTE DEL CAZZO, si impegnasse per diminuire il COSTO ESORBITANTE DEI PRESERVATIVI ?. Ma lo sai quante persone malate di AIDS, ho aiutato, dando a loro denaro ed affetto?. Ma chi ti credi d'essere, per poter, sulle pagine di un'autorevole quotidiano come è "LA STAMPA", dire la TUA, su di una persona senza conoscerla A FONDO ?.

4) IO CREDO MOLTO IN QUELLO CHE FACCIO E, DA ANNI ORAMAI, posso contare su un alto numero di persone che fanno il TIFO PER ME e mi MITIZZANO. Ci sono ben 4 FANS CLUB a mio nome, in ITALIA. Ci sono due COMITATI di italiani all'estero, fondati a mio nome, uno a BERLINO, un altro a NEW YORK. Ci sono ragazzi che si sono LAUREATI presentando TESI e TESINE sul mio personaggio. E' CERTO ANCHE CHE CI SONO PERSONE CHE MI ODIANO E CHE MI RITENGONO UN EMERITO STRONZO E ROTTO IN CULO!!!. Ma questo, caro Gianluca, fa parte del gioco, di chi si espone pubblicamente. E poi, suvvia, tu non SEI PARACULO?. Ma vai a FARE IN CULO!!!. Gianlucone, mio, anche per te, vale la MASSIMA, "BENE O MALE PURCHE' SE NE PARLI". Sbaglio o anche tu hai fatto TELEVISIONE, non ti sei mica tirato indietro dall'ESIBIRTI!!!.

5) Credimi, Gianluca, io ho SEMPRE AVUTO STIMA DI TE e del modo in cui svolgi il TUO LAVORO. Ti ho sempre trovato ORIGINALE, CINICO al punto giusto, UNICO nel tuo genere. Ma devi amettere che l'articolo che mi hai dedicato, non ti è uscito molto bene. Certo ti ringrazio per l'attenzione che hai dato alla notizia, in merito alla mia condanna, ma da una persona precisa e professionale, come te, PRETENDO qualcosa di PIU'.

6) Ma detto ciò sono DAVVERO OTTIMISTA. Sono convinto che una volta che leggerai questa mia LETTERA APERTA, ti farai vivo in qualche modo (email: edizionipaolini@libero.it). Non posso pensare che una persona come te non sia pronta al dialogo!!!.

7) In caso contrario, se non riceverò una tua risposta, vorrà dire che rinuncerò ad una CENA CON TE!!!. E pensare che conoscendo bene la PSICOTERAPIA DELLA GESTALT, ti HO INQUADRATO DA TEMPO e sono convintissimo che NON TI SOTTRARRESTI A LAVORI DI BOCCA (qualora io te lo PROPONESSI) ed io, credimi, chiedilo al tuo collega FRANCESCO GIORGINO, sono MOLTO ABILE. Mi ALLENO da TANTISSIMI ANNI. Eh, Gianlucone, FATTI UNA RISATA E SEMMAI UNA BELLA SCOPATA. Credimi ne hai bisogno, sei TROPPO PALLIDO. E scopare fa bene alla salute!!!.

8) Ed in più, se non rispondi alla mia lettera, vorrà dire che darò ancora una volta del LAVORO AI MIEI AVVOCATI!!!.

BY GABRIELE PAOLINI









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2005-06-22 (6669 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.048 Secondi