Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


GABRIELE PAOLINI, NATO A MILANO IL 12 OTTOBRE 1974 ALLE ORE 10.10 - MORTO A ROMA IL 3 GIUGNO 2005 ALLE ORE 22.10. GAETANO PAOLINI, GENERALE DELL'ESERCITO, PADRE DEL PROFETA DEL CONDOM, NON ACCETTA UN FIGLIO BISESSUALE!!!.





Venerdì 3 giugno 2005, ore 22.10

Roma, abitazione dei genitori di Gabriele Paolini

Il noto presenzialista della tv, aveva appena concluso una piacevolissima telefonata con la sua più importante amica, Simona Quatraro, che il birichino delle dirette tv, ha soprannominato, la sua 'quarta sorella', per il grandissimo affetto ed amore che nutre per Lei, quando, ad un certo punto, è scoppiata una devastante SCINTILLA in casa Paolini!!!.

E' nata una fortissima discussione in quanto i genitori del Diabolik di Casal dè Pazzi, Gaetano Paolini, Generale dell'Esercito, attualmente in pensione e Bice Bochicchio, casalinga di origine piemontese, hanno aspramente criticato il loro figlio Gabriele, reo, a detta degli stessi, di aver INFANGATO il nome di un vecchio amico del "Profeta del Condom", Silvano Bassignana, protagonista di un articolo sul sito del terrore delle dirette tv, www.gabrielepaolini.it (nella news in questione, presente nella sezione "La sessualità paoliniana", si legge di quando Paolini ha avuto il suo primo orgasmo, grazie proprio alla complicità dello stesso Bassignana).

Durante l'aspro contenzioso, c'è stata una telefonata che ha fatto allontanare la madre di Gabriele, che è andata a parlare al telefono, in un'altra stanza, con sua sorella, Flora Bochicchio che chiamava da Torino. Sono così rimasti da soli, in salone, il presenzialista della tv e suo padre.

Il discorso tra i due è poi confluito sulla SESSUALITA' di Gabriele. Il padre, nel corso della crescita del proprio figlio maschio, ha sempre sottolineato con una certa DUREZZA ed un chiaro RIMPROVERO, la sbandierata BISESSUALITA' del nemico di Emilio Fede N° 1. E Gabriele, dall'altra parte, ha sempre vissuto la sua esistenza, con molta serenità, avendo cominciato ad avere rapporti sessuali con uomini e donne, sin da giovanissimo. Non si è mai preocupato di chi potesse GIUDICARLO. Ma ha sempre portato dentro di sé, un'enorme SOFFERENZA, dovuta alla certezza di non essere ACCETTATO, per come la natura lo ha concepito, da un padre che ha sempre AMATO!!!.

Ad un certo punto, erano le 22.10, Gaetano Paolini ha così INGIURIATO suo figlio: "SEI UNA PUTTANA, UNA CHECCA, UN DEPRAVATO".

Gabriele Paolini si è sentito letteralmente SPROFONDARE in un INFERNO DANTESCO; Gabriele ha avuto un mancamento, ma non ha perso i sensi. Ha appoggiato le braccia sul tavolo ed ha pianto, con molta dignità, senza darlo a vedere a suo padre. La discussione così è divenuta sempre più dura; la voce del padre e del figlio, ha rotto il silenzio del condominio, in quel di Casal dè Pazzi. Alché la madre di Gabriele, sentendo le urla, provenienti dal salone, ha lasciato la comunicazione telefonica con sua sorella ed intervenuta, ha cercato di far da paciere, senza, però, riuscirci.

Gabriele, che ha avuto impartita un'educazione esemplare da parte dei suoi genitori, per non replicare alle gravi ingiurie di suo padre, si è portato nella sua stanza, da dove ha chiamato dapprima, per sfogarsi, una delle sue tre sorelle, Silvia Paolini e successivamente, il Medico di base dei suoi genitori, il Dott. Carmine Torti. Gabriele ha parlato per qualche minuto con il Dott. Torti, che negli anni scorsi, aveva avuto la possibilità di conoscere personalmente, essendo stato anche in TERAPIA dallo stesso Dottore, che è anche Psichiatra. Poi ha chiesto al medico la cortesia di comunicare anche con suo padre, al fine di sottolineargli quanto fosse rimasto addolorato per le 3 grosse parole attribuitegli. Il Dott. Torti è stato, però, profondamente IPOCRITA, in quanto, a Gabriele aveva promesso, a telefono, che avrebbe rimproverato il padre, per ciò che gli aveva detto ed invece una volta che Gabriele ha passato il telefono al suo genitore, da parte del Dott. Torti, c'è stato silenzio TOTALE (Gabriele ha ascoltato scorrettamente la telefonata da un altro apparecchio, che era in casa). Insomma visto che il Dott. Torti è anche lui nell'ambiente militare, in quanto si occupa di visitare i ragazzi, durante i famosi 3 giorni, per il servizio di leva, ha sempre avuto un estremo rispetto nei confronti del Generale Gaetano Paolini. Ed in molte occasioni precedenti, oltre che in quest'ultima, il Dott. Torti, non si è sentito di rimproverare il padre di Gabriele, per la sua eccessiva rigidità!.

Per questo grave comportamento del Dott. Torti, "Il Profeta del Condom", ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Roma, una corposa querela, nei confronti dello stesso Medico di base dei suoi genitori.

Così Gabriele Paolini, da una parte ferito mortalmente, in senso morale, da suo padre, dall'altra infastidito per la VIGLIACCHERIA e l'IPOCRISIA del Dott. TORTI, decisamente un 'CACASOTTO' (così poi l'ha definito il rompiscatole delle dirette tv), per evitare di avere reazioni non giustificate, ha preferito chiamare il 112, affinché far verbalizzare tutto l'accaduto. Dopo circa 10 minuti, dalla telefonata fatta da Gabriele, ha citofonato alla porta, un giovanissimo Carabiniere della Stazione 'San Basilio' di Roma, che ha, con molta pazienza e con estrema umanità, sentito sia Gabriele che i suoi genitori, in merito a quanto successo.

Insomma una bruttissima serata, sia per Gabriele sia per chi l'ha messo al mondo!!!.

Ma un genitore può PERMETTERSI di GIUDICARE le scelte sessuali di un FIGLIO ?. Un genitore può arrivare a ferire brutalmente la CREATURA che LUI stesso ha messo al MONDO ?. Un genitore può epitetare con parole così grosse ed ingiuriose un figlio ?. No, assolutamente, no!!!.

E' così, che la pensa Gabriele Paolini.

Con estremo dolore "Il Profeta del Condom", per i fatti sopra raccontati, ha così querelato suo padre Gaetano Paolini, il giorno sabato 4 GIUGNO 2005, alle ore 19.35, presso gli Uffici della Stazione dei Carabinieri di "OSTIA", per il reato di INGIURIA. C'è da precisare che l'Ufficiale di P.G., V.B. ROBERTO UGOLINI, che ha ratificato la querela di Paolini, è stato di una professionalità e di un'umanità straordinaria.

Dopo la querela Gabriele ha vagato STORDITO e profondamente ADDOLORATO, per l'estrema decisone che aveva appena preso, ovvero querelare chi lo ha messo al mondo!!!. Nel corso del suo fluttuare in quel di Ostia, il terrore delle dirette tv, ha poi incontrato con grande GIOIA, un suo caro amico, il noto FOTOGRAFO UMBERTO FARAGLIA, che, capendo lo stato di estrema debolezza di Paolini, gli ha fatto compagnia per molto tempo. Faraglia si è dimostrato particolarmente sensibile ed intuitivo nello stare vicino a Gabriele, in quel delicato momento!!!.

Gabriele Paolini ha poi dichiarato pubblicamente, in merito alla sua querela: "Dopo quelle 3 PAROLE che mio PADRE mi ha indirizzato, alle 22.10 del 3 giugno 2005, IO SONO MORTO!!!. Il mio impegno,però, è tentare con tutte le mie FORZE, di recuperare un dialogo ed un rapporto con MIO PADRE, persona che mi ha messo al mondo, persona alla quale VOGLIO UN BENE INFINITO, persona che si è sempre dimostrata GENEROSA con me e le mie tre sorelle, persona alla quale io non voglio rinunciare per nessuna COSA AL MONDO. Da credente quale sono, da quando ho depositato la querela PIU' DOLOROSA DELLA MIA VITA, sto PREGANDO IL SIGNORE, nel darmi la FORZA DI RITIRARE LA STESSA MIA QUERELA, per poter ancora, con SERENITA' e GIOIA CAMMINARE E VIVERE A FIANCO alla persona, che insieme a mia MADRE, rappresenta, in ASSOLUTO, la MIA ESISTENZA!!!".









BY GABRIELE PAOLINI

Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2005-06-06 (23331 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.046 Secondi