Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


Gran Caffè Royal




Il freddo sta arrivando e la possibilità di influenze e reffreddori aumenta minacciosamente.
Cosa fa allora il profeta del condom per proteggersi dal freddo? Nientemeno che il rito del cioccolato…


“Nei mesi tra ottobre e febbraio, quando il freddo è più intenso, soffro molto di raffreddori e mal di gola, anche perché continuo nella mia attività anche quando non sono in ottima forma.
Allora, per migliorare la mia situazione, come consigliano anche alcuni medici, mi curo con il “rito del cioccolato”.
Prima di spiegare in cosa consiste, devo anche segnalare il luogo giusto per farlo: il Gran Caffè Royal, che si trova in Via XXI Aprile 75/79 a cento metri da Piazza Bologna.
Infatti, per preparare una cioccolata che soddisfi le mie esigenze, c’è bisogno di molta cura e pazienza. Cosa deve avere questa bevanda per soddisfarmi?

1) Deve essere assolutamente densa, come ci insegnano i grandi maestri di Torino.
2) Deve essere servita in tazze molto alte, per preservare così il calore (il fatto che poi io la beva fredda non mi porta ad ammettere eccezioni)
3) Un’enorme quantità di zucchero (io ne metto 6 cucchiaini)
4) Sapere se i contenuti del prodotto sono conformi alla direttiva europea del maggio del 2000, che ha imposto regole severe, mettendo peraltro in difficoltà i produttori italiani, abituati in passato ad avere molta libertà d’azione.

Queste sono le mie condizioni, che ovviamente il Gran Caffé Royal rispetta al 100%. Inoltre, nel locale si può assaggiare la fantastica cioccolata multigusti Eraclea, di cui io sono ghiotto (soprattutto nei gusti banana, mandorla e meringa).
Non posso peraltro non ricordare alcuni aneddoti curiosi capitati qui. Un giorno arrivai in compagnia del critico Bruno Di Marino alle 16.00 e usciì dopo le 20.00, senza essere riuscito a consumare del tutto la bevanda e facendomela quindi mettere in una confezione da portare via (cosa che peraltro non capita raramente).
In un’altra occasione, un signore chiamò la figlia (mia grande sostenitrice), me la passò e poi la convinse (insieme alla madre) a venirci a trovare al bar, dove passammo dei momenti molto allegri.
Insomma, invito tutti a provare le mie stesse emozioni assaggiando la cioccolata del Gran Caffé Royal. E per i più trasgressivi, consiglio di utilizzarla in maniera molto spensierata, come ho fatto io una volta con la mia fidanzata Rita. Non credo di dover scendere nei dettagli, no?”









Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2004-10-17 (7926 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.042 Secondi