Welcome to !

 Gabriele Paolini
- Paolini senza censure
- La Sessualità
    Paoliniana

- La famiglia
- Stelle in cielo
- Gli amici
- Dicono di lui

 Rubriche
- Gli scoop
- Le querele ricevute
- Le querele presentate
- La Lista Nera di Paolini
- Immagini Artistiche Paoliniane
- Fans e Fan Club

 Le battaglie

- Gli inquinamenti
- I nemici storici
- Rassegna stampa
- I numeri


Professore per una notte




Gabriele Paolini professore


Malo (Vicenza) - 22-08-2004 – Professore per una notte


Eccolo sul palco di fronte ad un nutrito pubblico di universitari provenienti dagli atenei di Bologna, Parma e Padova.
E’ proprio lui, il Profeta del Condom Paolini. Dopo un attimo di stupore sale l’allegria tra il pubblico mentre il disturbatore maximo prende in mano il microfono. Oltre ai giovani studenti si notano in platea anche molte famiglie e coppie di media età.

Il cielo sopra il cortile della settecentesca villa è sereno, trapuntato di stelle. Il Paolini show inizia, presentato da Alberto Brodesco (Facoltà di sociologia dell’Università di Trento) e da Cristiano Filippi Farmar, direttore della biblioteca di Malo. Tra gli organizzatori che lo accolgono anche Matteo Dallariva ed il presidente di Atoz Andrea Mano.

L’associazione culturale, con l’intento di promuovere il suo sforzo verso la conoscenza della parte più trasgressiva della cultura, offre al Comunicatore Paolini il palco. Il titolo del festival 2004 è “Finte di Corpo” nessuno quindi può parlare con più cognizione di causa se non Paolini. Lui è un vero e proprio “corpo mediatico”. Ormai è un dato di fatto, il suo corpo comunica un messaggio ogni volta che compare in televisione.

Vista la calorosità del pubblico Paolini non si è certo risparmiato esibendo le sue famose zanzare schiacciate e anche la novità delle lumache. Raccolti alcuni esemplari a Rivodora Paolini ha ora deciso di allevarle per poi venderle ai ristoranti.
Non sono naturalmente mancati i condom, “l’Inquinatore” ha anche lanciato la sua nuova battaglia dei preservativi a 25 centesimi che da settembre saranno in vendita su questo sito.
Nel corso della soirée Paolini ha percorso i suoi otto anni di inquinamenti televisivi, una forma a cui lui tiene molto e che definisce come artistica, usando al posto di pennello e tavolozza il suo corpo e la televisione.

Al termine della serata Paolini ha lasciato il palco canticchiando la celebre canzone di Alberto Sordi “noneta”; non sono poi mancate foto ricordo ed autografi.
Un momento di commozione ha poi colto il “Profeta” quando ha dedicato la serata a Fabrizio Renzoni Morgetano, un suo amico recentemente scomparso in giovane età. A confortarlo un caloroso e lungo applauso.
A questo proposito Paolini si è dichiarato molto felice per il calore e la simpatia con cui è stato accolto nel vicentino.









By SUPERMax

Copyright © byIl sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condomTutti i diritti riservati.

Pubblicato su: 2004-08-26 (4353 letture)

[ Indietro ]




Il sito ufficiale di Gabriele Paolini, il profeta del condom
Gabriele Paolini (c)
Generazione pagina: 0.053 Secondi